12 Aprile 2023

La corretta valutazione dell’impatto della tecnologia medica nel percorso di cura è parte integrante della sfida sull’utilizzo dei dati reali in politica sanitaria. Per fare il punto sul tema Confindustria Dispositivi Medici organizza l’evento Real world evidence: i dati a servizio della salute dei cittadini. Un caso di studio sulla fibrillazione atriale il 20 aprile 2023 dalle ore 11.30 alle 13.00 a Roma in Via della Stelletta, 23. L’evento potrà essere seguito in diretta streaming sui siti di Quotidiano Sanità, media partner dell’iniziativa e sul nostro canale Linkedin.

Al centro la possibilità di ridurre le liste d’attesa per i pazienti, la sostenibilità del nostro Servizio sanitario nazionale e la tenuta del sistema universalistico. Una corretta valutazione delle procedure cliniche e del valore dei dispositivi medici utilizzati attraverso i dati che si hanno permetterebbe infatti una razionalizzazione di tempi e risorse impiegate nella sanità pubblica. Si potrebbero così realizzare più attività a parità di condizioni, avendo chiaro il loro impatto economico e sanitario.

Questo perché il metodo della real word evidence è replicabile e applicabile a tutte le tecnologie mediche e a tutte le prestazioni. Ma cosa si intende esattamente con questo metodo? Con la real world data si intendono quei dati reali relativi allo stato di salute dei pazienti e ai servizi sanitari erogati che sono generalmente accessibili attraverso i database delle strutture sanitarie o il fascicolo sanitario elettronico. Fra i dati che possono venire analizzati ci sono quelli relativi alle ospedalizzazioni, alle prestazioni sanitarie e alle prescrizioni dei farmaci. Significa insomma che vengono valorizzati i dati reali e le informazioni già a disposizione delle amministrazioni sanitarie che, diversamente dagli studi controllati, tengono conto delle mille imperfezioni della vita quotidiana. Dall’analisi di questi dati scaturiscono considerazioni fondamentali sui benefici, sull’efficacia e l’appropriatezza dell’adozione delle prestazioni, nonché la possibilità di supportare il disegno di percorsi di cura più virtuosi, a beneficio del paziente e del SSN stesso.

La possiamo considerare uno strumento innovativo di governance sanitaria oltre che una base per lo sviluppo di una medicina sempre più personalizzata grazie a cui rispondere a esigenze cliniche irrisolte. Anche se in Italia ci sono dei limiti: i dati sono ancora molto frammentati a causa della scarsa interoperabilità dei sistemi sanitari. Tuttavia, può contribuire a un procurement innovativo che abbandona la logica dei tetti di spesa e dei silos e accoglie quella dell’impatto della tecnologia sull’intero percorso del paziente. Grazie alla sua adozione si può realizzare una programmazione efficiente ed efficace del sistema sanitario e della salute del cittadino.

Durante l’iniziativa presenteremo i risultati dello studio sull’impatto economico e gli outcome sanitari della procedura di ablazione transcatetere per i pazienti con fibrillazione atriale. Lo studio costituisce un esempio concreto di come l’analisi dei dati di real world evidence possa essere utilizzata come metodo su altre patologie e relativi percorsi di cura. È stato svolto da Clicon, società benefit che si occupa di health economics in collaborazione con il professor De Ponti, past president di Aiac, Associazione italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione, con il contributo incondizionato di Confindustria Dispositivi Medici, ed è pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Healthcare: Evaluation of the Impact of Catheter Ablation Procedure on Outcomes and Economic Burden in Patients with Atrial Fibrillation: Real-World Data from Italian Administrative Databases (mdpi.com).

Bisogna tener presente che oltre le analisi è necessario per il nostro Servizio sanitario che si seguano le implementazioni che scaturiscono dalle suddette analisi, e che ci sia quindi la volontà politica affinché vengano adottati i percorsi di cura ideali e le tecnologie valutate come maggiormente efficienti. L’industria può essere considerata in questo processo di health technology assessment a tutti gli effetti un partener e può contribuire con il proprio know how alla sostenibilità del sistema che passa attraverso acquisti di valore e non tagli lineari come il payback.

array(24) { ["ID"]=> int(5571) ["id"]=> int(5571) ["title"]=> string(12) "Nicola Barni" ["filename"]=> string(38) "Nicola-Barni-scaled-e1680787195274.jpg" ["filesize"]=> int(323998) ["url"]=> string(96) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274.jpg" ["link"]=> string(100) "https://www.confindustriadm.it/dati-sanitari-e-valore-delle-tecnologie-per-la-salute/nicola-barni-2/" ["alt"]=> string(0) "" ["author"]=> string(1) "6" ["description"]=> string(0) "" ["caption"]=> string(0) "" ["name"]=> string(14) "nicola-barni-2" ["status"]=> string(7) "inherit" ["uploaded_to"]=> int(5567) ["date"]=> string(19) "2023-04-06 13:17:26" ["modified"]=> string(19) "2023-04-06 13:17:26" ["menu_order"]=> int(0) ["mime_type"]=> string(10) "image/jpeg" ["type"]=> string(5) "image" ["subtype"]=> string(4) "jpeg" ["icon"]=> string(67) "https://www.confindustriadm.it/wp-includes/images/media/default.png" ["width"]=> int(1329) ["height"]=> int(1752) ["sizes"]=> array(57) { ["thumbnail"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-150x150.jpg" ["thumbnail-width"]=> int(150) ["thumbnail-height"]=> int(150) ["medium"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-250x330.jpg" ["medium-width"]=> int(227) ["medium-height"]=> int(300) ["medium_large"]=> string(105) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-768x1012.jpg" ["medium_large-width"]=> int(768) ["medium_large-height"]=> int(1012) ["large"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-700x923.jpg" ["large-width"]=> int(700) ["large-height"]=> int(923) ["1536x1536"]=> string(106) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-1165x1536.jpg" ["1536x1536-width"]=> int(1165) ["1536x1536-height"]=> int(1536) ["2048x2048"]=> string(106) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787144387-1305x2048.jpg" ["2048x2048-width"]=> int(1305) ["2048x2048-height"]=> int(2048) ["small"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-120x158.jpg" ["small-width"]=> int(120) ["small-height"]=> int(158) ["custom-size"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-700x200.jpg" ["custom-size-width"]=> int(700) ["custom-size-height"]=> int(200) ["carousel"]=> string(105) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-1220x400.jpg" ["carousel-width"]=> int(1220) ["carousel-height"]=> int(400) ["archivio-eventi"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-500x371.jpg" ["archivio-eventi-width"]=> int(500) ["archivio-eventi-height"]=> int(371) ["archivio-settore-numeri"]=> string(105) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-1000x710.jpg" ["archivio-settore-numeri-width"]=> int(1000) ["archivio-settore-numeri-height"]=> int(710) ["icone-perche"]=> string(102) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-40x40.jpg" ["icone-perche-width"]=> int(40) ["icone-perche-height"]=> int(40) ["archivio-press"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-320x320.jpg" ["archivio-press-width"]=> int(320) ["archivio-press-height"]=> int(320) ["single-press"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-400x300.jpg" ["single-press-width"]=> int(400) ["single-press-height"]=> int(300) ["chi_siamo"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-600x600.jpg" ["chi_siamo-width"]=> int(600) ["chi_siamo-height"]=> int(600) ["corso-archivio"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-300x300.jpg" ["corso-archivio-width"]=> int(300) ["corso-archivio-height"]=> int(300) ["news-archivio"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-193x193.jpg" ["news-archivio-width"]=> int(193) ["news-archivio-height"]=> int(193) ["salecowo"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-500x100.jpg" ["salecowo-width"]=> int(500) ["salecowo-height"]=> int(100) ["modale_chi"]=> string(104) "https://www.confindustriadm.it/wp-content/uploads/2023/04/Nicola-Barni-scaled-e1680787195274-500x500.jpg" ["modale_chi-width"]=> int(500) ["modale_chi-height"]=> int(500) } }

Nicola Barni

Presidente Assobiomedicali di Confindustria Dispositivi Medici

Ultime News

NEWS

Primary Site: Giorgio Ruini sull’assessment finanziario delle aziende selezionate 

Primary Site intervista Ruini Incab
NEWS

Universo DM: intervista a Nicola Merlin, presidente Accademia del Paziente1

UNIVERSO DM
NEWS

I dati per conoscere la disabilità

Skip to content